Attualmente sei su:

Peeling Chimici


Che cos’è il peeling


Il peeling è un trattamento medico che provoca, attraverso l’applicazione di una sostanza chimica sulla pelle, la rimozione degli strati più esterni e il conseguente ricambio delle cellule. A seconda del tipo di sostanza chimica che contengono si distinguono peeling superficiali, medio-profondi, profondi.

Il peeling chimico agisce grazie a vari meccanismi:

  • stimola il rinnovamento cellulare rimovendo con l’esfoliazione le cellule morte dello strato corneo, provocando un vero e proprio stimolo del ricambio cellulare.
  • Elimina gli strati cutanei alterati (pigmentazione, cheratosi) che vengono sostituiti da pelle normale.
  • induce di una risposta infiammatoria che provoca la sintesi di collagene e di sostanza fondamentale
Quali patologie si possono trattare con il peeling

I peeling chimici: conferiscono alla cute un aspetto levigato, luminoso, ne migliorano l’elasticità e il tono, attenuano le discromie e gli altri segni dell’invecchiamento cutaneo. Sono molto efficaci nell’acne, nella dermatite seborroica e nella rosacea.

Il decorso post peeling determina per pochi giorni un rossore della pelle, seguito da una breve fase di esfoliazione. Nel periodo post-peeling, circa un mese, è indispensabile proteggersi in modo assoluto dal sole e lampade UV; ciò previene la comparsa di eventuali iperpigmentazioni post-infiammatorie.